Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Le malattie sessualmente trasmissibili (IST) sono virus, batteri, funghi o parassiti che si trasmettono principalmente attraverso il contatto sessuale, specialmente durante il sesso vaginale, anale o orale, non protetto o scarsamente protetto da un portatore di IST.

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Ma questo non è l’unico modo per trasmettere. Alcuni possono essere ottenuti anche per altre vie, come il contatto cutaneo, soprattutto tra le mucose, la trasfusione di sangue, la distribuzione di una siringa infetta, o da madre a figlio durante la gravidanza o il parto. Questo vale per molte malattie sessualmente trasmissibili come la clamidia, la gonorrea, la sifilide, l’HIV, l’herpes, l’HPV e l’HBV.

Le malattie sessualmente trasmissibili più comuni

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Le malattie sessualmente trasmissibili più comuni sono:

  • Clamidia
  • Gonorrea
  • Micoplasmi
  • Le Trichomonas
  • Sifilide
  • Papillomavirus umano o papillomavirus umano (HPV)
  • Epatite B.
  • Virus dell’immunodeficienza umana (HIV)
  • Herpes genitale
  • Gonococco o gonorrea “piscia calda”

Come proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili?

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

malattie sessualmente trasmissibili non sono inevitabili. Per evitarli e interrompere le trasmissioni, basta accettare alcuni semplici gesti.

  1. Usare un preservativo

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Il modo migliore per proteggersi È e per proteggere l’altro, usa sistematicamente un preservativo per ogni rapporto e con ogni partner il cui stato sierologico è sconosciuto.

Assicurati di usare il preservativo correttamente.

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

I preservativi femminili sono anche efficaci e sicuri.

  1. Testato per malattie sessualmente trasmissibili

È importante eseguire regolarmente il test per le malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto se hai più partner e ogni volta che vuoi smettere di usare il preservativo con un nuovo partner abituale.

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Se sei incinta e sei a rischio di malattie sessualmente trasmissibili, non esitare a testare e trattare prima della nascita del tuo bambino.

Dovrai anche essere sottoposto a test se fai uso di droghe, soprattutto se scambi l’attrezzatura per l’iniezione con altri utenti.

  1. Vaccinazioni contro alcune malattie sessualmente trasmissibili

Puoi ridurre il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili vaccinandoti contro l’epatite B e il papillomavirus umano (HPV).

  1. Modi per prevenire l’HIV

La prevenzione della prevenzione dell’esposizione (PrEP) si è dimostrata un modo efficace per evitare l’infezione da HIV.

La terapia di prevenzione (TasP), o trattamento utilizzato da una persona sieropositiva per l’HIV, è anche un metodo di prevenzione perché aiuta a prevenire la diffusione del virus.

Test per malattie sessualmente trasmissibili

Che cos’è lo screening delle malattie sessualmente trasmissibili?

Lo screening delle malattie sessualmente trasmissibili è un test che conferma la presenza di malattie sessualmente trasmissibili.

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Chiunque abbia una vita sessuale attiva è a rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili nel corso della propria vita.

Nella maggior parte dei casi, sono asintomatici, il che significa che non ci sono sintomi visibili e quindi devono essere controllati regolarmente.

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

Conoscere il proprio stato di HIV è il modo migliore per ottenere un trattamento rapido ed efficace ed evitare di trasmettere il virus ad altre persone.

Dove testare le malattie sessualmente trasmissibili?

Puoi testare:

Malattie sessualmente trasmissibili (IST): cosa sono? 2021

• nei laboratori di analisi mediche

• il Centro di Informazione Gratuita, Screening e Diagnosi delle Malattie Sessualmente Trasmissibili (CeGIDD);

• Centro per la pianificazione e l’educazione familiare (CPEF).

Gli indirizzi dei centri più vicini sono su SIDA-info-service.org. Puoi anche contattarli telefonicamente allo 0800 840 800 o tramite live chat sul loro sito web.

Screening STI: come funziona?

A seconda della malattia a trasmissione sessuale, diversi test possono fare una diagnosi:

– esame del sangue;

– Test delle urine;

– pap-tahra;

– esame clinico degli organi genitali;

– pagamento locale.

Gli autotest sono ora disponibili anche in farmacia, ma fai attenzione, leggi attentamente le istruzioni e segui tutte le istruzioni nella lettera per ottenere un risultato affidabile. Il risultato è affidabile solo se l’assunzione di rischi ha più di 3 mesi.

Per ulteriori informazioni sulle infezioni a trasmissione sessuale e sulla sessualità, è possibile contattare gratuitamente il Servizio Informazioni Sida (0800840800) o Fil Santé Jeunes (0800235236).

Sondaggio HEYME

7 studenti su dieci, ovvero il 72% dei 16-28 anni, affermano di aver già fatto sesso. Lo rivela un sondaggio sulla salute condotto da OpinionWay nel 2019 per HEYME, attore leader nella sicurezza sociale, nella promozione della salute e nella mobilità internazionale per i giovani di età compresa tra 16 e 35 anni.

Poco meno della metà degli studenti, o il 44% degli studenti, afferma di aver usato il preservativo ogni volta che hanno rapporti sessuali per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili e prevenire la gravidanza.

Quasi uno studente su cinque non fa mai il test per le malattie sessualmente trasmissibili quando cambia partner perché spesso crede di non aver corso un rischio abbastanza alto.

Sulla base di 463 studenti, il 49% afferma di aver usato pillole anticoncezionali.

Per chi non lo assume, la mancanza di sesso o gli effetti negativi sulla salute giustificano questa scelta.

Più di 4 studentesse su 10, ovvero il 46% delle studentesse, afferma di aver già utilizzato la contraccezione d’emergenza o la pillola del mattino.

L’8% degli studenti ha utilizzato l’aborto volontario (IVG).

Una pillola contraccettiva che usano le bambine al liceo

La pillola anticoncezionale è un metodo contraccettivo poco utilizzato dalle ragazze delle scuole superiori.

Il 24% degli studenti delle scuole superiori afferma di assumere pillole anticoncezionali.

Ma la pillola del giorno dopo è già stata una soluzione per il 24 per cento degli studenti delle superiori che hanno già fatto sesso, e il 4 per cento di loro ha già abortito.

False credenze sull’HIV/AIDS

Due studenti su dieci, o il 19% degli studenti, pensano che l’HIV sia facilmente curabile oggi.

Ci sono ancora false credenze tra gli studenti sulle modalità di trasmissione dell’AIDS.

• Il 19% degli studenti pensa che si possa diventare sieropositivi dopo una puntura di zanzara.

• Il 12% degli studenti pensa che si possa diventare sieropositivi baciando una persona sieropositiva.

• Il 6% degli studenti pensa che si possa diventare sieropositivi bevendo da un bicchiere di una persona sieropositiva.

• Il 3% degli studenti pensa che si possa diventare sieropositivi stringendo la mano a una persona sieropositiva.

Leggi anche

Tutto sulle malattie sessualmente trasmissibili

Proteggiti dalle malattie sessualmente trasmissibili

Testato per malattie sessualmente trasmissibili

Autotest HIV: per uno screening rapido

Riesci a portare le malattie sessualmente trasmissibili nella toilette?

Vita emotiva e sessuale degli studenti delle scuole superiori

http://https://www.parship.fr/

Lascia un commento